Release of SPID certifications in Italy: a strong growing trend!
02 Jul 2018
02 Jul 2018

ENGENG
ITAITA

The positive trend continues for the issue of the SPID (Digital Public Identity System) certifications by the Identity Providers. This is good news and an excellent signal that something is moving in the digitization of our country. 

Source: AGID (Agenzia per L’Italia Digitale)

 

Among other things, the SPID theme rose to the Italian financial and banking news in May because BNL (BNL clients and Hello Bank!) – in collaboration with Poste Italiane – obtained the certification of “Identity Provider” by AGID, and became the first bank to obtain this certification. A few days after the launch, the bank declared that there were already 1000 customers who had joined the initiative by acquiring a SPID account from the new provider.

How does the SPID (Digital Public Identity System) work?

With SPID, the citizen can simplify the way he communicates with the Public Administration today, and with other Services Providers tomorrow, through a super simplification of his/her access to the different platforms online, be them Region, State, Provinces, Taxes, Contributions, Income Taxes, Automobile Fees, etc.

One single User is created, requested to one of the so-called Identity Providers (see table), and this provides the applicant with a certification, with the User name and Password. This certification applies in all cases in which a user is accessing a Service Provider website that shows the blue button (below) with the indication “enter with SPID”. Always using the same user and password. And from any device, either PC, Tablet or Smartphone.

What are the main actors in the SPID system?

Identity Providers (June 2018): Aruba, Intesa (IBM Group), InfoCert, Namirial, Poste Italiane, Register.it, Sielte, TI Trust Technologies.

Service Providers (June 2018):
Along with the Identity Providers, the other key players in the SPID ecosystem are Service Providers, that is, public and private organizations that offer their online services to customers and citizens, accessible through their SPID credentials.

Areas of improvement – Solution proposed by OmnitechIT

There are areas within SPID where it can definitely do better. One of these is the dissemination among the Service Providers of safe and effective Enabling Software solutions that support the adoption of access with SPID to their online services.

One of that solutions is Omni4SPID, a platform created by OmnitechIT for creating in the WEB pages of Service Providers the infrastructure and the process that connects the service Provider to the Identity Provider who issues the SPID certification.

It is important to consider that for public and private organizations involved, the fact of being able to take advantage of the SPID certification is, in effect, a way to promote their services in a secure and guaranteed way with an all-on-one solution. Also, it is a facilitation for end users from the point of view of the Customer experience.

This security comes from a series of reasons, among which:

  • the software checks the SPID credentials directly with the Identity Provider without any intervention, automatically.
  • the Identity Provider provides the Service Provider with the required information, necessary for the transaction, drawing from those that are already available in the user profile (e.g. Fiscal Code).
  • the application does not further consider the data in transit between Users and Service Providers, with the maximum guarantee of transparency and privacy, in “full compliance” with the recent rules GDPR.

The software proposed by OmnitechIT comes in different types of offers, so you can choose the one that best suits your needs, including the update of the network of certified Identity Providers, and the constant adjustment to changes in the AGID regulation and a Help Desk.

And so, many advantages to get in touch with SPID users and many advantages for spreading Digital culture in our country for public and private organizations.

Continua il trend positivo relativo al rilascio delle certificazioni SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) da parte degli Identity Providers. Questa è una buona notizia e un eccellente segnale che qualcosa si muove nel campo della digitalizzazione del nostro paese.

Fonte: AGI (Agenzia per L’Italia Digitale)

Tra l’altro il tema SPID è recentemente salito agli onori della cronaca Finanziaria e Bancaria italiana nel mese di maggio perche’ BNL (clienti BNL e Hello Bank!) – in collaborazione con Poste Italiane – ha ottenuto la certificazione di “Identity Provider” da parte di AGID, ed è diventata la prima Banca ad ottenere questa certificazione. Pare che a pochi giorni dal lancio la banca abbia dichiarato che sono già 1000 i clienti che hanno aderito all’iniziativa acquisendo una Utenza SPID dal nuovo provider.

Come funziona SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)

Con SPID, il cittadino può semplificare il proprio modo di comunicare con le Amministrazioni Pubbliche oggi, e con altri Services Provider domani, attraverso una super semplificazione del proprio accesso alle differenti piattaforme online, siano esse Regione, Stato, province, Tasse, Contributi, Dichiarazioni dei redditi, Tasse automobilistiche, etc.

Si crea una sola Utenza, la si richiede ad uno dei cosiddetti Identity Providers, il quale fornisce al richiedente una certificazione, con Utenza e Password. Questa certificazione vale in tutti i casi in cui un utente si trovi ad accedere ad un sito Web di un Service Provider che mostri il bottone blue (sotto) con indicazione “entra con SPID”. Sempre usando la stessa user e password. E da qualsiasi device, sia PC, Tablet o Smartphone.

Quali sono i principali attori del sistema SPID

Identity Providers (giugno 2018): Aruba, Intesa (Gruppo IBM), InfoCert, Namirial, Poste Italiane, Register.it, Sielte, TI Trust Technologies.

Service Provider (giugno 2018):
Accanto agli Identity Providers gli altri attori fondamentali dell’ecosistema SPID sono i Service Providers, ovvero le organizzazioni pubbliche e private che espongono a clienti e ai cittadini i propri servizi online accessibili attraverso le proprie credenziali SPID.

Aree di miglioramento – Soluzione proposta da OmnitechIT

Ci sono sicuramente nell’ambito SPID aree in qui si può fare meglio.

Una di queste è la diffusione per i Service Providers di soluzioni Software abilitanti sicure e efficaci che supportino l’adozione dell’accesso con SPID ai propri servizi online.

Tra le soluzioni che permettono di abilitare i Service Providers facilmente al riconoscimento degli utenti tramite SPID c’è Omni4SPID, la piattaforma proposta da OmnitechIT per creare nelle pagine WEB dei Service Provider l’infrastruttura e il processo per l’autenticazione tramite gli Identity Provider.

È importante considerare che per le organizzazioni pubbliche e private interessate, il fatto di poter sfruttare la certificazione SPID è a tutti gli effetti una via per promuovere i propri servizi in modo sicuro e garantito con una soluzione all-on-one. E’ anche una facilitazione per gli end users dal punto di vista della Customer experience, infatti:

  • il software verifica le credenziali SPID direttamente con l’Identity Provider senza alcun intervento, in modo automatico.
  • l’Identity Provider fornisce al Service Provider le informazioni richieste, necessarie alla transazione attingendole da quelle che sono già disponibili nel profilo utente (e.g. Codice Fiscale)
  • l’applicazione non si cura dei dati in transito tra Utenti e Service Provider, con la massima garanzia di trasparenza e privacy, in “full compliance” con le recenti norme GDPR.

Il Software proposto da OmnitechIT è proposto con differenti tipologie di offerta, per cui si più scegliere quella più adatta alle proprie esigenze, include l’aggiornamento della rete di Identity Providers certificati e l’adeguamento costante alle modifiche della regolamentazione AGID ed un servizio di Help Desk.

In conclusione, con SPID, ci sono tanti vantaggi per entrare in contatto con gli utenti finali e per diffondere anche come organizzazione pubbliche e private la cultura Digitale nel nostro paese.

Leave a comment
More Posts